Migliaia di giovani da tutt’Italia e oltre con un’unica idea in testa: per cambiare il mondo inizia ora, inizia dove sei.

Loppiano, 1 maggio 2016

10.00 – 18.00, Auditorium di Loppiano – Salone San Benedetto

Una giornata di storie, musica e canzoni, colori e approfondimenti su ciò che muove il mondo: scontro e dialogo interpersonale e sociale, conflitti, integrazione, pace, muri e migrazioni, economia e felicità. Expo tematici, flow-run, United World Project.

“Se dovessi descrivere il mondo in una parola, quale sarebbe?. Flow”.

In inglese significa corrente, flusso, circolazione; in poche parole un’onda lunga che raccoglie, coinvolge, travolge e trasforma tutto ciò che tocca. “Così vogliamo essere oggi noi Giovani per un Mondo Unito (GMU). In questo tempo fluido, in cui enormi masse di uomini, donne, giovani e bambini si spostano, dando nuova forma alla faccia di interi popoli e nazioni, vogliamo rafforzare la corrente che già esiste e che ci vede sparsi in più di 180 Paesi. Siamo molti popoli che condividono un unico pianeta; siamo fratelli. Vogliamo vivere e lavorare perché questa fraternità si concretizzi in politica, economia, nel sociale e nella cultura.

A che cosa miriamo? A un mondo migliore in cui siamo famiglia semplicemente perché siamo esseri umani”.

“Studi? Lavori? Fai sport? Sei sempre al posto e nel momento giusto per cambiare le cose a partire da te” – spiegano i GMU. “Non mettiamo limiti alla fantasia, alle idee o allo spirito d’iniziativa. Più diffondiamo l’idea della fraternità universale, prima ci arriveremo. Qui in Italia siamo impegnati in diverse iniziative: dalle Scuole di Partecipazione Politica, alle campagne “SlotMob” contro il gioco d’azzardo nei locali pubblici, alle summer school di Economia Civile e di Comunione, alle più svariate forme di impegno sociale e politico a livello locale e nazionale”.

Il Primo Maggio 2016 sarà un incubatore d’idee, un trampolino di lancio per nuovi progetti. Ma sarà anche molto di più. Sei pronto a saltar dentro alla corrente?

Flow. Inizia dove sei.